E’ uscito oggi il nuovo brano dei Tupamaros, 17 anni dopo “Sogni da coltivare”

L’anima della danza, questo il titolo del nuovo singolo dei Tupamaros, rappresenta il ritorno in studio di registrazione della storica band carpigiana, visto che l’ultimo album, “Sogni da coltivare” risale ad ormai 17 anni fa.

Anche l’attività live del gruppo, a partire dalla metà degli anni 2000 si è praticamente congelata, fatti salvi gli immancabili concerti/raduno in memoria di Marco Sghedoni, bassista e cofondatore della band, scomparso nel 2004.

Il nuovo brano vede la partecipazione della Banda Rulli Frulli ed è disponibile su Spotify e tutte le altre piattaforme di streaming, nonchè per il download gratuito in alta qualità su Bandcamp.

Ecco come la band ha annunciato l’uscita del singolo sulla pagaina facebook Tupamaros:

L’Anima della Danza, il singolo dei Tupamaros in uscita il 15/12/2019 è già disponibile in CD

E’ possibile acquistare su Bandcamp.com il CD contenente i due singoli del 2019 dei Tupamaros: Senza paura e L’anima della Danza. Il costo di 6€ include anche le spese di spedizione.

L’Anima della Danza è il nuovo brano dei Tupamaros, registrato insieme alla Banda Rulli Frulli, e sarà disponibile in streaming e download su tutti gli stores digitali a partire da domenica 15 dicembre 2019

Copertina Senza Paura, Tupamaros, 2019

“Sanza paura”: il nuovo singolo dei Tupamaros gratis online

Un pezzo che era nel cassetto dal tanti anni, anche se dal vivo i Tupamaros lo propongono sempre: “Senza paura“: dedicata a Marco Sghedoni, il bassista cofondatore del gruppo ,scomparso nel 2004.

Finalmente è stata incisa in studio, durante l’inverno 2018/2019, destinata ad essere inclusa nel progetto di Roberto Molle “Il delicato mondo di Nick Drake”.

Potete ascoltarla in streaming, oppure (cosa che ci fa ancora più piacere) scaricarla in alta qualità da BandCamp. La trovata -come tutta la discografia dei Tupamaros, anche su Spotify, ITuns, Google Play ecc…

Alla registrazione di Senza Paura hanno partecipato: Francesco Grillenzoni, voce e chitarra, Stefano Garuti, fisarmonica, Simone Forghieri, percussioni e Massimiliano Frignani, chitarre, registrazione e mixaggio.